Alfonsine


| Alfonsine |
Ricerche sull'anima di Alfonsine | Foto di gruppo |

Nella prima nuova scuola media del dopoguerra (1951)

gruppo-scala-scuola-con-nom.jpg (190445 byte)

Anno 1951  

Un gruppo di ragazzi alfonsinesi della classe terza media con l’insegnante di religione don Vittorietti posano lungo le scale che portavano al secondo piano della appena inaugurata scuola media “A. Oriani”. Oggi quella parte di edificio è sede della scuola materna “Il Bruco”.

Don Vittorietti era nato a Faenza il 10 luglio 1927 da Antonietta e Antonio Vittorietti.
Compiuti gli studi presso il Seminario faentino, fu ordinato prete il 16 luglio 1950.
Ebbe per primo l 'incarico di cappellano presso la Parrocchia di S. Maria ad Alfonsine. Arrivò in bicicletta in un pomeriggio assolato d’estate. Alfonsine era il paese tutto in mano ai comunisti, rinomato per la settimana rossa del 1914, e per la lotta di resistenza. Paese di repubblicani e comunisti, tutti dei senza-dio. Affiancò come cappellano l’arciprete Don Liverani, insieme a Don Domenico Parmeggiani. 

Don Vitt si inserì subito nella comunità alfonsinese come insegnante di religione nella Scuola Media, e nell’attività estiva che don Liverani promuoveva con le colonie di gruppi di ragazzi di varie età sulle dolomiti. Santa Brigida in Val Brembana (BG), Santa Giustina (BL), Mezzano di Primiero (TN), Tenna di Levico (TN). Nel 1956 Don Vitt divenne parroco della nuova costituita parrocchia del Sacro Cuore di Gesù, nella vecchia storica piazza Monti, alla destra del fiume.

| Alfonsine | Ricerche sull'anima di Alfonsine | Foto di gruppo |