Alfonsine

| Alfonsine | Eventi vari |

 

La "Settimana rossa" a Mezzano giugno 1914

A Mezzano durante la notte tra il 10 e l'11 giugno fu fatto un primo assalto alla chiesa (con un primo tentativo d'incendio) e al circolo monarchico "Cavour"
Il giorno dopo verso le 11,30 una folla di circa 800 persone dopo aver 
incendiato il magazzino ferroviario, e la vicina chiesetta di Villa Savoia a Glorie completò l'opera di incendio della chiesa parrocchiale di San Cristoforo Martire (peraltro da poco restaurata). Non restarono in piedi che i muri. Al parroco Don Strani fu imposto di togliersi la veste.
Spogliato dell'abito talare, (poi arso pubblicamente) la leggenda narra che fu portato in giro nudo per il paese in groppa ad un asino, ma non c'è alcuna prova di ciò. A mezzogiorno tutto si fermò.

La settimana rossa nei vari paesi di Romagna
Cosa fu la Settimana Rossa 
Le cause
Dove avvenne

Personaggi storici coinvolti:

Le foto
Documenti
Video-interviste
Giornali e periodici dell'epoca
Bibliografia
Narrativa sulla "Settimana Rossa"
Articoli pubblicati su "Alfonsine mon amour"

Per acquistare il libro: "Quando Alfonsine divenne famosa - A 90 anni dalla Settimana Rossa" di Luciano Lucci Alfonsine ed. La Voce del Senio 
(tel 3383301531 per acquisto: offerta 5 €)

  chiesa_mezzano_distrutta2.jpg (154019 byte)
Chiesa parrocchiale di San Cristoforo Martire di Mezzano incendiata
(fototeca Archivio Istituto Storico della Resistenza di Alfonsine)

un click sull'immagine  per vederla ingrandita

| Alfonsine | Eventi vari |