Alfonsine

| Alfonsine| Eventi vari

  

 

Manifesti e volantini 
diffusi a Forlì dopo l'eccidio di Ancona  7 giugno 1914

  La settimana rossa nei vari paesi di Romagna
Cosa fu la Settimana Rossa
Le cause
Dove avvenne

Personaggi storici coinvolti:

Le foto
Documenti
Video-interviste
Giornali e periodici dell'epoca
Bibliografia
Narrativa sulla "Settimana Rossa"
Articoli pubblicati da "Alfonsine mon amour"

Per acquistare il libro: "Quando Alfonsine divenne famosa - A 90 anni dalla Settimana Rossa" di Luciano Lucci 
(tel 3383301531 per acquisto: offerta 5 €)

 

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

SEZIONE"A.BALDUCCI"-Forlì

Compagni!

  Ancona dorica, è stata turbata da un eccidio proletario. La forza monturata ha sparato oltre settanta colpi di revolver contro a poche centinaia di lavoratori. Si deplorano due morti e molti feriti.
  Il delitto non poteva essere più efferato!

Compagni!

  Di fronte alla nuova grave provocazione, tenetevi pronti per la forma di protesta alla quale ci inviterà tutti, la Direzione del nostro Partito.

Forlì, 8 Giugno 1914

 

 

10 GIUGNO 1914.

Alle 12 gli esercizi pubblici saranno chiusi per

LUTTO PROLETARIO

Alle ore 16

COMIZIO IN PIAZZA

IL Comitato d’agitazione

 

IL GIORNALE DEL POPOLO

Dopo la strage di ANCONA

In tutta Italia è stato proclamato lo Sciopero Generale

Il diritto di uccidere!?

La pena di morte è stata abolita dalla legislazione punitiva, ma il diritto di uccidere è rimasto nei costumi della polizia italiana, e l’esercizio di esso si è fin qui incoraggiato, encomiato, premiato dalla monarchia sabauda.

 

NUOVA CAMERA DEL LAVORO

FORLI’

Lavoratori!

Ieri per le vie di Ancona è avvenuto un nuovo eccidio di popolo. Due cittadini sono rimasti morti, diversi altri sono rimasti gravemente feriti. S' alzi solenne, ammonitrice la protesta degli uomini del lavoro contro questa barbarie ognora risorgente, mentre questa commissione si adunerà per concretare in armonia cogli organi politici quella forma di protesta che possa essere un vibrante segno di solidarietà col proletariato italiano così duramente colpito e di profonda stigmatizzazione di un sistema obbrobrioso ch’è condannato dalla coscienza umana e dalla civiltà dei tempi.

Forlì, 8 Giugno 1914                               
                         La Commissione Esecutiva

 

NUOVA CAMERA DEL LAVORO

LAVORATORI!

Gli eccidi continuano; tutto il proletariato italiano sciopera, scioperate!

La Commissione Esecutiva ha deliberato lo sciopero generale. Abbandonate SUBITO il lavoro e correte in massa alla Camera del Lavoro.

LA COMMISSIONE

 

P.R.I.

Federazione Giovanile Romagnola

Raccogliamo il nostro dolore davanti alle nuove vittime italiane, cadute sotto il piombo omicida, ed eleviamo vigorosamente la nostra solenne protesta.
La Borghesia dominatrice, ha ieri, per opera de' suoi monturati, arrossato le vie di Ancona di altro sangue proletario. ha fucilato un popolo di inermi che ha pur dato il miglior fiore della sua gioventù, alla Patria.
E' l'ora di imporre un BASTA ai fratricidi.
Il sangue barbaramente versato altro più colpevole ne chiama.
Il popolo abbia la forza di incamminarsi verso la via della sua preparazione morale e materiale, per vincere la muraglia di bronzo che gli sbarra il passo, saldo nella coscienza de' suoi immancabili destini.

Forlì, 9 Giugno 1914                                                                                                          IL COMITATO

 

P.R.I.

Comitato Circondariale Forlivese

Cittadini !

   Ancora un eccidio!

  Ancora una volta sangue innocente di proletari tragicamente sparso!
  Ancona - la nobilissima città - immersa nel dolore e nella costernazione.
  Alle vittime oscure vada il saluto e il mesto rimpianto di quanti ritengono di fronte alla umanitá sacro il diritto alla esistenza.
  Il partito repubblicano nel nome delle proprie alte e civili idealità addita al popolo ed attende.

Forlì, 8 Giugno 1914.                                                                     IL COMITATO

N. B. - Il Comitato delibererà assieme alle organizzazioni economiche quella forma di protesta che parrà più opportuna.

 

Federazione Collegiale Giovanile Socialista

FORLI’

Lavoratori!

Un eccidio che non ha attenuanti, è stato consumato ad Ancona: TRE MORTI E MOLTI FERITI, sono oggi le nuove vittime proletarie.

Lavoratori!

PROTESTATE partecipando allo SCIOPERO GENERALE proclamato questa mattina in tutta Italia.

Forlì, 9 Giugno 1914 La Commissione

 

LAVORATORI,

"Ancora del sangue proletario è stato versato…Il piombo della monarchia italiana à gettato un nuovo lutto nella grande famiglia proletaria!

OPERAI

Abbandonate il lavoro in segno di protesta.

| Alfonsine| Eventi vari