Alfonsine

| Alfonsine | Ricerche sull'anima di Alfonsine | La storia del "Gallo" | Le tagliatelle | La ricetta delle tagliatelle del "Gallo" (SEI QUI) | Le tagliatelle e lo Zen |


Le tagliatelle del “Gallo”

Svelato il segreto di nonna Tina

 Luciano Lucci

Perché le tagliatelle del “Gallo”, noto ristorante-albergo di Alfonsine, hanno avuto un successo che supera i confini del comune e della provincia stessa?

A questa domanda rispondono finalmente dopo 44 anni di segretezza assoluta la cuoca Tina e alle sue due figlie Iris e Lella, proprietarie dell’impresa fin dal 1968, insieme al compianto simpatico Gigiò, che era il capofamiglia.

Quando nel lontano 1968 decidemmo di subentrare alla gestione dell’osteria ancora in mano alla vecchia Maria Faccani detta “biastmèna” e al figlio Natale Tarroni (Nadalé) – racconta Tina (classe 1929, ancora in forma) – facemmo un periodo di prova. Io proposi un ragù per le tagliatelle con manzo salsiccia e odori vari come cipolla, sedano e carota. La “biastmèna” mi diede un consiglio, non mettere gli odori, perché poteva esserci chi non voleva la cipolla, chi riteneva dolciastro il sapore della carota, e chi aspro quello del sedano. Avremmo così avuto la certezza di non scontentare nessuno.

A questo punto viene svelato il segreto delle tagliatelle.

Nessun segreto, la pasta è fatta in casa: uova e farina, impastate a mano, poi si tira col mattarello. Il ragù è fatto con 50% carne tritata di manzo e 50% salsiccia di maiale. Mettiamo il misto di questo tritato su un piccolo strato di olio di oliva e quando ha perso il colore del rosso aggiungiamo doppio passato di pomodoro fuori frigor e mescoliamo con aggiunta di un po’ d’acqua quando serve.

Tutto qua… ma forse il segreto sta nel fatto che tutto diventa più buono perché viene prodotto in una quantità notevole, rispetto a come si cucina in casa propria. Infatti per questa sera stiamo preparando dieci kg di ragù, ed è forse la quantità a incidere notevolmente sulla qualità  

 

ALFONSINE anno 1992

si vedono Iris e Lina del 'Gallo', Mario Maioli e Ester Giardini, Fulvio Ceroni e Cristina Zaccaria, Guido Pasi e Alida, Sergio (Mimò) Guerrini e Sabrina, Rino (Prist) Montanari, Amos (Archi) Calderoni, Marò, Ercole barista del bar "Stazione". Luciano Lucci c'era ma aveva la telecamera in mano per le riprese.

(montaggio novembre 2011)

 

 

| Alfonsine | Ricerche sull'anima di Alfonsine | La storia del "Gallo" | Le tagliatelle | La ricetta delle tagliatelle del "Gallo" (SEI QUI) | Le tagliatelle e lo Zen |