Alfonsine

| Alfonsine | Ricerche sull'anima di Alfonsine |

'Mission impossible'? 
La Tosca, le prigioni, i caffettini… 

di Luciano Lucci  

 

In un piccolo tratto di strada che va dall’incrocio via Passetto, Stroppata, via Reale fino alla Tosca, ci sono tre ‘misteri alfonsinesi’, rimasti ancora irrisolti.

1- L’origine del nome ‘Tosca’
2- Un luogo individuata in alcune carte geografiche come ‘Le Prigioni’
3- Infine l’origine del termine ‘e cafité’, come è stato da sempre chiamato quest’incrocio.

 

1 - COMINCIAMO COL NOME: LA TOSCA

Sull’origine del termine “la Tosca”, una zona periferica di Alfonsine, so solo che era il nome di un podere nel 1760, proprietà dei Calcagnini di Fusignano. 
L’unico labile indizio trovato finora trae spunto dalla marchesa Caterina Obizzi Calcagnini, ‘la Marchesa di Fusignano ed Alfonsine’ dal polso fermo, che governò dopo la morte del marito avvenuta nel 1731, la cui madre Marchesa Alessandra Pecori degli Obizzi, era originaria della Toscana
Sicuramente il termine non deriva dall’opera di Puccini “Tosca”, dato che in una mappa del 1760 vi si trova già il nome, mentre la Tosca di Puccini è del 1900.

 

 

mappa tosca.jpg (1055237 byte)

 

2- ‘LE PRIGIONI’

tosca3.jpg (151371 byte)

MA QUAL E' IL PUNTO ESATTO, E LA CASA CALCAGNINI C'E' ANCORA? 

Nella mappa col termine “Le Prigioni” è indicata una casa poderale, dopo l’incrocio Reale-Passetto-Stroppata. Qui già nel 1519 i Calcagnini avevano ottenuto da Leone X piena potestà su un territorio assai contestato dai Veneziani e Ravegnani, e perciò pur senza costruire un castello o una fortezza, marcarono il territorio di campagna con “un’habitazione mezzana dove l’ufficiale risiede e rende ragione”: venne chiamato Palazzo della Ragione, sede politica, giuridica e amministrativa del territorio detto “Leonino” dove si esercitava la giustizia e vi erano prigioni. Nel catasto del 1835 questa casa era indicata come “Casino dei Calcagnini” adibito a sede delle guardie campestri. Eppure ancora nel ‘900 in una mappa dell’IGM troviamo il termine “Le Prigioni”.
Nelle due mappe di metà ‘700 si vede disegnata il “Palazzo detto della Ragione”: 

tosca4.jpg (136275 byte)

cliccare sulla mappa per averne un ingrandimento

tosca5.jpg (98320 byte)

Forse le Prigioni" (o Palazzo della Ragione) potrebbero essere state dove indicano le due frecce della mappa sotto a sinistra.

 Sembrano oggi tutte proprietà di Giorgini (ereditate da Violani tramite la nipote di questi: Bedeschi sposata Giorgini. 

E Violani da chi le avrebbe acquistate? 
Molto probabilmente dall'eredità di una figlia di Massaroli (ricca famiglia alfonsinese dai primi '800)

 

 

tosca6.jpg (277206 byte)

 

 

3- “I CAFFETTINI” ????

La scritta sulla mappa del ‘900 dell’IGM “I Caffettini” è incomprensibile: sembra indicare anche qui una casa o perlomeno una zona. 

Ma l’origine del termine è misteriosa. 

 

Sappiamo che ancora oggi questa zona di Alfonsine è detta in dialetto “e cafité”, ma non sI sa né da dove derivi tale termine, né se faccia riferimento a un nome antico “i caffettini” o se tale nome scritto sulla carta geografica sia derivato da quello dialettale.

 | Alfonsine | Ricerche sull'anima di Alfonsine |