Alfonsine


| Alfonsine | Ricerche sull'anima di Alfonsine
| Foto di gruppo
|

Don Genesio, parroco al Sacro Cuore di Alfonsine dal 1973 al 2000

di Luciano Lucci

Don Vitt, parroco della Chiesa Sacro Cuore di Alfonsine, nel 1973 fu costretto  a lasciare la parrocchia, accusato di essere un prete comunista, e trasferito dal vescovo della diocesi Mons. Bergonzini a Faenza, dove gli fu affidata la Parrocchia di San Giuseppe artigiano.

Arrivò a sostituirlo nel 1973 don Genesio Succi, (parroco dal 1973) al 2000).

Sostituire don Vitt di certo non fu facile e questo non lo favorì, almeno nei confronti della parte dei parrocchiani più legata alle idee rivoluzionarie ecclesiastiche del Concilio Vaticano II. 

Il suo compito era quello di normalizzatore e restauratore.

Dal 1978 Don Genesio fu mio collega-insegnante alla scuola Media di Alfonsine e fu uno dei professori determinanti (con Vittoriani) nella realizzazione della nuova Scuola Sperimentale di Alfonsine. Ricordo che tra gli insegnamenti c'era da gestire “Educazione sessuale”: io come insegnante di Scienze ne avevo l'incarico, ma chiesi che Don Genesio fosse anche lui insegnante di Ed. Sess., in compresenza con me, per evitare eventuali mie eccessive divagazioni, per avere a confronto due opinioni magari anche diverse, e per avere le (s)palle protette in caso di critiche dei genitori o professori.

Don Genesio nella quotidianità della gestione delle attività parrocchiali (es. tariffe delle funzioni, aperture della parrocchia e reperibilità del parroco ecc...), ebbe varie lamentele. 

In seguito, come successe sempre per tutti i parroci di Alfonsine, forse per uno spirito anticlericale che sempre ha avvolto queste terre, ci furono molte chiacchiere circa le sue frequentazioni e presunte spese.

Io comunque ne ho sempre avuto un buon ricordo. 

(e poi fu lui a recuperare il reperto storico più antico di Alfonsine)

| Alfonsine | Ricerche sull'anima di Alfonsine | Foto di gruppo |