Alfonsine

 | Alfonsine | Ricerche sull'anima di Alfonsine | La storia del Molino del Passetto | Archivio foto del Molino del Passetto |


  

Il Molino del Passetto
(detto anche "il vecchio chiavicone")

di Loris Pattuelli

Le cose del tempo si rovinano, invecchiano, deperiscono, e poi si modificano, cambiano, passano, si corrodono, lasciano un qualche segno, si trasformano e mostrano al mondo tutte le loro rughe e le loro cicatrici.

Il decadimento fa parte dell’essere. Tutto diventa rudere, crolla, si disfa con uno splendore tremendo e sublime al tempo stesso.

In quanto vestigia di un’epoca che non esiste più, un tempo le “rovine” erano salvaguardate e protette, oggi (complice la modernità) vengono classificate invece come “degrado”, e il “degrado”, c’è poco da aggiungere, è un qualche cosa che è sempre meglio “rimuovere”, sia in senso letterale che in quello freudiano.

Bisogna fare ordine, pulizia, dare un senso a ogni cosa, demolire, ricostruire, spiegare, condurre a “buon fine”, riportare tutto alla sua dimensione originaria.

Dice Roberto Peregalli: “Il degrado va rimosso. Un ambiente degradato è un luogo dove può succedere di tutto, in cui la vigilanza scompare, la sicurezza viene meno. Il degrado è un’onta per una civiltà che fa del “grado” di progresso il suo vanto nel mondo”.

Stretti tra i nostri desideri d’infinito e il timore per la fragilità delle persone e dei luoghi, noi pensiamo che ogni rudere abbia bisogno del suo bel restauro. Non è necessariamente così, diciamo pure che non lo è proprio per la maggioranza dei casi. E i buoni propositi poi, mi permetto di suggerire, sono quasi sempre una sciagura, molto spesso soltanto un vago pretesto per continuare ad occupare il nulla che ci circonda.

In fondo a Via Passetto, proprio all’incrocio con il fiume Reno, c’è il nostro rudere più importante e più carico di misteri. Sto parlando del Molino del Passetto, detto anche “degli Spreti”, il più antico edificio alfonsinese oggi ancora in circolazione.

La campagna romagnola è piena di “ruderi” semplici, non necessariamente nobili, “ruderi” che non servono a niente e a nessuno e che non possono più essere sfruttati, manipolati, ma soltanto cancellati da una ruspa.

Non so se anche il Molino del Passetto rientra in questa categoria. Non lo so, ma probabilmente nell’indifferenza generale resterà ancora lì a disfarsi, a decomporsi, a liquefarsi come un rifiuto domestico troppo ingombrante.

I ruderi di questo anziano edificio ci somigliano proprio tanto, somigliano alla nostra fragilità, alla nostra insicurezza, alla nostra caducità, alla nostra mortalità, al nostro bisogno di felicità, e poi sono del tutto inutili, direi addirittura un gioioso spreco di spazio, di tempo e di sintassi urbana. Se non fosse sacrilegio, aggiungerei che sono anche una faccenda sovversiva, una cospirazione anarcodadaista inventata da Laurel and Hardy.

Dove sta il Molino del Passetto, tutti lo sanno. Perché non provare a conoscerlo, a farselo amico? Passeggiare senza meta tra le sue rovine, mi permetto di insistere, potrebbe essere un’esperienza entusiasmante. Il tempo sospeso, il mondo di tutti i giorni così lontano...

Dice Roberto Peregalli: “Queste rovine, degradate e marcescenti, sono l’ombra della nostra vita. E noi abbiamo bisogno di quest’ombra. Nel presente eternizzato che ci circonda rappresentano la traccia di una temporalità struggente, della fragilità inconsistente delle cose. La bellezza dell’attimo. Il silenzio”. 

passetto.jpg (95607 byte)
Mappa del Passetto attuale
(clicca sull'immagine per averne un ingrandimento)

molino-passetto-2016-dicemb.jpg (385849 byte)

Molino del Passetto novembre 2016

molino-passetto-2015-tris.jpg (360268 byte)

Molino del Passetto 31 dicembre 2015

Molino del Passetto 2015

molino-passetto-2015-c.jpg (415837 byte)

Molino del Passetto 2015

molino-passetto-2015--.jpg (279726 byte)

Molino del Passetto 2015

 

molino passetto 2014-2.jpg (1854539 byte)

Molino del Passetto 2014

molino14-7.JPG (837564 byte)

Molino del Passetto 2014

 

molino2013-2.JPG (819116 byte)

Molino del Passetto 2013

molino2013.JPG (784810 byte)

Molino del Passetto 2013

 

molino-passetto-2012-1.jpg (273015 byte)

Molino del Passetto 2012

 

molino-2010-dav.jpg (83416 byte)

Molino del Passetto 2010

molino-2010.jpg (39884 byte)

Molino del Passetto 2010

 

molino-passetto-crollato-20.jpg (155035 byte)

Molino del Passetto 2009

 

molino-passetto1.jpg (180414 byte)

Molino Molino del Passetto  nel 2004

 

molino-passetto2002.jpg (132680 byte)

Il Molino del Passetto nel 2002

 

 

molino_passetto_1990_2.jpg (107921 byte)

Il Molino del Passetto nel 1990

molino_passetto_1990.jpg (122291 byte)

Il Molino del Passetto nel 1990

 

molino_passetto_1980.jpg (135369 byte)

Il Molino del Passetto nel 1980

 | Alfonsine | Ricerche sull'anima di Alfonsine | La storia del Molino del Passetto | Archivio foto del Molino del Passetto |