Alfonsine

 

| Ricerche sull'anima di Alfonsine | Torna a "E Strad˛" |

Casa Costa, Bertoni e Gulminelli 
(la giavlŔtta"), 
poi nel dopoguerra casa Liverani e Martini-Berti. 

 (cliccare o toccare le immagini per averne un ingrandimento)

 

 

NEL PUNTO 11  
(della mappa a destra) 

PRIMA DELLA GUERRA C'ERA: 

Una palazzina dove abitavano le famiglie Costa, Bertoni (l'Aminta) e Gulminelli ("la giavlŔtta")

 

 

 

 

 

Qui c'era anche Walter Bertoni con la madre e la sorella Vanda, che gestiva una calzoleria che era stata del padre Peo Bertoni, ucciso dai fascisti nel 1922. 

Qui prima i Costa avevano gestito un salone da barbiere, che poi si era spostato nell'altra casa di Minarelli   

mappa-tratto-bc.jpg (221230 byte)

mappa-tratto-bc-2.jpg (220172 byte)

mappa-casa-bertoni-giavlett.jpg (172637 byte)

"La giavlŔtta" aveva per nome Anna (Ninetta) Rambelli sposata Gulminelli (era la sorella di Pippo il postino). Lý viveva con il figlio Nino (Bagigia), Bruna e Vittorina, e gestiva un negozio di liquori, anche con distillati di sua preparazione: il figlio era perito chimico. Qui andavano al mattino a bere un grappino gli ambulanti che alloggiavano nello stallatico di Sals˛, il dirimpettaio.

 

Durante la guerra la casa and˛ distrutta come tutte le altre di Corso Garibaldi

 

case-bertoni-minarelli-lucc.jpg (168244 byte)

Nel dopoguerra 

Il terreno fu acquistato nel dopoguerra dalle famiglie Liverani (Burat˛) e Berti-Martini che vi costruirono le loro abitazioni. La famiglia Liverani (Burat˛, Luiduina, Enrico, Eligio, Rosanna e Roberta) aveva qui annessa un laboratorio di trattamento della lana con tanto di insegna "Filanda Lana".

casa-martini-berti-oggi.jpg (167044 byte) 

 

Oggi 2021 la parte della casa a destra Ŕ abitata dalla famiglia della figlia di Martini e Lucia Berti, Maria Luisa, 

e l'altra da Roberta Liverani, che l'ha ereditata dai genitori, e acquistata dai fratelli deceduti.

casa-liverani.jpg (128049 byte)

 

| Ricerche sull'anima di Alfonsine | Torna a "E Strad˛" |