Alfonsine

| Alfonsine | La guerra |

LA VITA QUOTIDIANA 

AD ALFONSINE E DINTORNI

TRA IL NOVEMBRE 1944 E L'APRILE 1945

Il contesto

Le immagini
(siete qui)

Le interviste

Le produzioni

Il glossario

Il progetto

L'itinerario didattico

Le fonti

Docenti e Collaboratori

In questa foto scattata il 16 novembre 1944 vediamo una donna vestita di scuro che lava i panni, su un’asse da lavare in una grande pozza d'acqua sporca. A sinistra ha una carriola con dentro dei panni puliti, mentre a destra dei panni sporchi ammucchiati per terra.  

 

 


 
IPOTESI  
Forse questa pozza d'acqua si è formata perché il fiume è straripato. Forse l'abitazione della donna è stata distrutta durante la guerra, e lei non può lavare i panni in casa.  
 

In questa foto scattata nell'aprile del 1945 vediamo una bambina e una signora vestite poveramente. Sono in un frutteto. Sullo sfondo vediamo una mucca, dei panni appesi ad un filo e altri sugli alberi. Vicino alla donna e alla bambina ci sono materassi, coperte piegate, mobili. In primo piano un catino sopra una cassa e un secchio.  

 

 


IPOTESI

Forse i Tedeschi hanno cacciato di casa la bambina e la donna. Oppure è caduta una bomba e ha distrutto l'abitazione. Loro si sono portate gli oggetti rimasti.  
 

Questa foto è stata scattata nel marzo 1945. Nel cortile di una casa ci sono due donne che filano la lana. Una delle donne ha un vestito a righe e gli zoccoli, l'altra indossa una camicia con il colletto bianco. Sono osservate da due soldati. Lì vicino ci sono due bambini con un cappellino, un maglione e dei pantaloni corti con le bretelle. Sullo sfondo si vede una jeep militare.  

 


IPOTESI

Probabilmente queste due donne erano costrette a filare la lana da sole per fabbricare i vestiti perché durante la guerra si faticava a trovarli.  

Scattata nel gennaio del 1945, in questa foto, vediamo una persona vestita in un modo povero e pesante. Dietro vediamo un carro trainato da 2 buoi, sopra al carro ci sono degli oggetti coperti da un telone. Più indietro vediamo degli altri uomini sempre vestiti in modo povero e pesante, sulle spalle portano grandi sacchi. Per terra c'è molto fango e molta neve con delle enormi pozzanghere.  

 



IPOTESI

Forse quest'uomo è partito da casa sua per andare a trovare un rifugio lontano dai Tedeschi. Sul carro ci saranno dei mobili piccoli tipo sedie e tavolini, qualche utensile da cucina e qualche abito.  

In questa foto scattata nell’autunno del 1944 ci sono due ragazze, un ragazzo e  tre bambini che mangiano all’aperto; indossano abiti leggeri: pantaloncini corti, magliette…sono vestiti tutti in modo molto semplice; i bambini sono scalzi. Intorno ci sono delle coperte, dei vestiti, una sedia o un tavolino e una rete.
Queste persone sembrano affamate.  

 



IPOTESI

Forse hanno fame perché non mangiano da alcuni giorni; probabilmente consumano il pasto all’aperto perché la loro casa è stata distrutta dai bombardamenti oppure è stata requisita dai Tedeschi. Coloro che hanno scattato questa foto volevano rappresentare la povertà, la grande miseria dei civili durante la guerra.  

Laboratorio di storia a.s. 2002-2003 Istituto Comprensivo di Alfonsine: 

Ricerca realizzata dagli alunni delle 
Classi 5^ Scuola Elementare Plessi Matteotti e Rodari - Classe 3^A Scuola Media Plesso Oriani
 

| Alfonsine | La guerra |